Il mercato andrÓ a Pian da Lago. Il consiglio comunale oggi ha approvato con la sola maggioranza
    

Ricerca avanzata

Tutte queste parole:
Frase esatta:
    
logo

Ricerca sul sito

Ricerca normale (una di queste parole):
Tutte queste parole:
Frase esatta:

Il mercato andrÓ a Pian da Lago. Il consiglio comunale oggi ha approvato con la sola maggioranza

Marina Menardi

10/06/2024

Il mercato di Cortina sarà trasferito a Pian da Lago. Il consiglio comunale ha approvato, con il voto favorevole della sola maggioranza (contrari Roberta de Zanna e Gianpietro Ghedina, astenuti Roberto Pompanin e Benedetto Gaffarini) Pian da Lago come nuova area del mercato di Cortina, dal momento che nel piazzale della stazione a breve dovrebbero iniziare il lavori di riqualificazione.

Per l’Amministrazione comunale non vi era altra possibilità, se non la soppressione. «Dopo vari incontri con i rappresentanti delle associazioni di categoria ci siamo trovati di fronte a due soluzioni possibili per il mercato: il trasferimento a Pian da Lago, o la sua soppressione. Abbiamo optato per lo spostamento. Una soluzione transitoria, poi si ritornerà in centro, probabilmente in largo Poste, una volta finiti i lavori del parcheggio interrato e della piazza» ha spiegato l’assessore Giorgio Da Rin. «Sono state prese in considerazione anche le altre proposte, ma questa è l’unica ipotesi attuabile»

L’amministrazione comunale, in accordo con Dolomitibus, ha potenziato le linee di servizio degli autobus verso Pian da Lago nelle giornate di mercato. Inoltre, è stato ridotto il canone di occupazione del suolo pubblico per gli ambulanti, non ché l’obbligo di presenza.

Una soluzione che per la consigliera di Cortina Bene Comune Roberta de Zanna provoca «tristezza e rabbia. Tristezza perché portando il mercato a Pian da Lago si perde un altro servizio; rabbia perché si vuole andare avanti a tutto spiano con il progetto della stazione. Oggi tocca al mercato, domani sarà il turno delle corriere, dei taxi e dell’edicola. E l’elenco dei servizi persi si allunga, ad iniziare dalla scuola Montessori, passando per il Parco Avventura, il bob bar il tennis e così via. E poi dite che siete dalla parte dei cittadini». 

Anche il consigliere Ghedina esprime «tristezza per la perdita del mercato in centro per recarsi nella zona artigianale di Cortina. Questo argomento meritava qualche riunione in più sia con gli ambulanti, sia con i consiglieri – ha spiegato - . Sul tavolo si potevano azzardare soluzioni più centrali, ma non è stato fatto. Pian da Lago è una zona industriale, il mercato può essere un problema anche per gli artigiani, è una zona di lavoro, non di svago». 

Un assist alla maggioranza è arrivato dal consigliere di #cortinanostra Roberto Pompanin: «Anche a me fa tristezza lo spostamento del mercato a Pian da Lago – ha detto - . Le alternative evidentemente non ci sono. Non credo che l'amministrazione voglia diventare impopolare con questa questione».