CortinAteatro: giovedý 12 agosto Il barbiere di Siviglia
    

Ricerca avanzata

Tutte queste parole:
Frase esatta:
    
logo

Ricerca sul sito

Ricerca normale (una di queste parole):
Tutte queste parole:
Frase esatta:

CortinAteatro: giovedý 12 agosto Il barbiere di Siviglia

Redazione

10/08/2021

Appuntamento con la lirica giovedì sera per la rassegna culturale CortinAteatro, coorganizzata dal Comune di Cortina d’Ampezzo e dall’associazione Musincantus. Alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall andrà in scena Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, una produzione originale Musincantus, Fondazione Cassamarca e Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. 

Precederanno la recita l’appuntamento delle 12.00 all’Alexander Girardi Hall, in collaborazione con Una Montagna di Libri, con Alberto Mattioli, uno dei più importanti critici musicali della scena nazionale, che presenterà il suo ultimo libro Pazzo per l’opera. Istruzioni per l’abuso del melodramma (Garzanti, 2020), e la conferenza introduttiva e guida all’ascolto delle 20.00 (sempre in teatro) con Edoardo Bottacin, direttore artistico di CortinAteatro. 

Il cast sarà composto da stelle internazionali della lirica e da astri nascenti veneti: così, accanto al mezzosoprano rodigino Paola Gardina e al tenore argentino Francisco Brito, brilleranno anche la voce di Biagio Pizzuti, baritono salernitano in forte ascesa, e la bacchetta di Jacopo Cacco, maestro concertatore e direttore dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta risultato miglior selezionato al master di direzione d’orchestra promosso da Fondazione Cassamarca e tenuto da Giancarlo Andretta. Anche il regista Tommaso Franchin, già assistente di Francesco Micheli, è al proprio debutto. 

«Il nuovo allestimento – spiega Edoardo Bottacin, direttore artistico di CortinAteatro e presidente di Musincantus - è stato prodotto da CortinAteatro coinvolgendo il Liceo Artistico di Cortina ’e la compagnia teatrale “Filodramatica d’Anpezo”. Gli studenti del Liceo Artistico, in particolare, si sono occupati di progettare e realizzare gli elementi per l’allestimento delle vetrine del corso principale della città. Fondamentale, inoltre, per realizzare questa serata è stato il sostegno della Fondazione Silla Ghedina”. 

Il Conte d’Almaviva sarà interpretato da Francisco Brito, affiancato da Paola Gardina, nel ruolo di Rosina; Don Bartolo sarà interpretato dal salernitano Biagio Pizzuti, il baritono Bruno Taddia, originario di Pavia, sarà Figaro. La compagine musicale che affiancherà gli interpreti dell’opera sarà l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretta da Jacopo Cacco, giovane direttore d’orchestra diplomatosi con il Maestro Giancarlo Andretta al Conservatorio di Vicenza. Sul palco ci sarà anche il Coro La Stele,  diretto da Matteo Valbusa. I biglietti sono in vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina. 

Gli organizzatori ricordano che per accedere agli spettacoli è richiesta l’esibizione del Green pass.

I biglietti sono in vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina.


Nella foto: Jacopo Cacco, maestro concertatore e direttore dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta