ANAS: avanza il piano di potenziamento della viabilitÓ per Cortina
    

Ricerca avanzata

Tutte queste parole:
Frase esatta:
    
logo

Ricerca sul sito

Ricerca normale (una di queste parole):
Tutte queste parole:
Frase esatta:

ANAS: avanza il piano di potenziamento della viabilitÓ per Cortina

Redazione

24/05/2021

Cortina d’Ampezzo, 24 maggio 2021
 
Proseguono le attività di Anas previste nell’ambito del piano straordinario di potenziamento della viabilità per Cortina. 
Questa mattina il Commissario di Governo per l’attuazione del piano nonché Presidente di Anas, Claudio Andrea Gemme, nel corso di un incontro con il Sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina e il Commissario di Governo del progetto sportivo Cortina 2021 Valerio Toniolo, ha presentato lo stato di avanzamento dei lavori e le nuove iniziative.  
 
“Siamo concentrati nel completamento del Piano di potenziamento della viabilità per Cortina – ha dichiarato il Commissario e Presidente di Anas Claudio Andrea Gemme – con grande attenzione alle varianti, fondamentali per la migliorare la viabilità dell’area, anche in vista delle Olimpiadi del 2026. Prosegue anche la forte collaborazione con tutti i rappresentanti e le istituzioni del Territorio, che rappresenta un decisivo valore aggiunto nel percorso per il completamento delle opere”. 
 
Per quanto riguarda lo stato dei lavori lungo la Strada Statale 51 “di Alemagna” sono stati attivati cantieri per 94 milioni di euro, con un avanzamento pari a circa l’82%. I lavori in corso, per la maggior parte fuori dalla sede stradale e con ridotto impatto sulla viabilità, saranno completati entro il 2021, ad eccezione di alcuni di interventi afferenti al nodo di Longarone, che saranno completati per i primi mesi del 2022. In data 20 maggio 2021 sono stati riavviati i lavori presso il ponte sul Bigontina. 
 
Relativamente ai progetti delle quattro varianti ai centri abitati (San Vito di Cadore, Valle di Cadore, Tai di Cadore e Cortina d’Ampezzo) per un valore iniziale di 141,6 milioni di euro, le procedure per la valutazione dell’impatto ambientale presso il competente Ministero dell’Ambiente si sono concluse solo a settembre 2020 nonostante l’iter autorizzativo fosse stato avviato a settembre 2017. 

In particolare per quanto riguarda la Variante di San Vito, si è tenuta lo scorso 21 dicembre 2020 la Conferenza di Servizi, conclusasi positivamente alla quale ha fatto seguito il decreto del Commissario del 13 maggio 2021 di approvazione progetto. Anche per la Variante di Valle di Cadore, la Conferenza di Servizi svoltasi il 22 dicembre 2020, si è conclusa positivamente a febbraio 2021 con decreto del Commissario in corso di emanazione. Infine lo scorso 31 marzo 2021 si è aperta la Conferenza di Servizi per la Variante di Tai di Cadore, terminata positivamente il 20 aprile 2021 ed è di prossima emanazione la relativa determina conclusiva che permetterà l’emissione del decreto Commissariale.

Infine l’intervento di miglioramento della viabilità di accesso all’abitato di Cortina confluirà nel più ampio progetto della Variante di Cortina inclusa tra le opere previste per le Olimpiadi 2026 Milano-Cortina. 
 
Per quanto riguarda la strada statale 51 Bis e la strada statale 52 “Carnica” il piano, per un investimento complessivo pari 30,7 milioni di euro, comprende la realizzazione di complessivi 25 interventi di potenziamento, riqualificazione e messa in sicurezza di cui, 7 sulla SS 51 bis e 18 sulla SS 52 Bis. Di questi 2 sono stati ultimati (1 sulla SS 51Bis e 1 sulla SS 52), 17 sono consegnati ed attualmente in corso (2 sulla SS 51Bis e 15 sulla SS 52), mentre 6 (4 sulla SS 51Bis e 2 sulla SS 52) sono in fase di risoluzione contrattuale, tutti in capo alla stessa impresa, e a breve si avvierà la procedura di riappalto.
 
Sono inoltre in esecuzione altri tre interventi oggetto di una convenzione sottoscritta tra Anas, come soggetto attuatore e il Commissario di Governo del progetto sportivo Cortina 2021.

Gli interventi riguardano la viabilità comunale di Cortina. In particolare si tratta dei lavori di adeguamento della transitabilità lungo il fiume Boite che prevedono i lavori per la realizzazione del nuovo ponte di Crignes. 

Stamattina, dopo l’incontro in Comune, è stato effettuato un sopralluogo nell’area dell’opera in costruzione. Presenti Claudio Andrea Gemme, il sindaco Ghedina e il Commissario Valerio Toniolo. Spiega l’ingegnere Fabiano Galofaro, esperto della struttura commissariale: “Il progetto della realizzazione del ponte di Crignes con il suo impalcato in acciaio rivestito in corten, si inserisce perfettamente nell’habitat di Cortina, integrando in modo armonico la viabilità, il paesaggio e l’ insediamento urbano”. 

Attualmente sono in corso di realizzazione le opere di fondazione, costituite da paratie provvisorie e da pali di grandi diametro, sui quali sorgeranno le pile della nuova struttura. L’impalcato del nuovo ponte avrà una luce libera di circa 60 metri. 

Gli interventi di realizzazione di una nuova viabilità comunale di collegamento tra la località Colfiere ed il lago Ghedina sono in corso e si prevede il completamento entro la fine della stagione estiva 2021. La finish area Druscié è stata completata in concomitanza dell’evento mondiale di febbraio e sono attualmente in corso alcuni lavori di rifinitura. Infine i lavori di adeguamento della viabilità Gilardon sono stati completati in concomitanza dei Mondiali di sci e sono attualmente in corso le operazioni di sistemazione idraulica e di arredo stradale, la cui ultimazione è prevista entro l’estate 2021.
 
Un piano importante che punta non solo al potenziamento e adeguamento stradale, ma anche ai massimi standard di sicurezza e riduzione dei tempi di percorrenza. L’investimento complessivo per gli interventi previsti sulle statali 51, 51 Bis e 52, è pari a 267,5 milioni di euro.
 
Nel Piano di potenziamento della Viabilità per Cortina sono infine ricompresi i lavori di realizzazione delle infrastrutture tecnologiche, denominate smart mobility, per un finanziamento pari a 26,4 milioni di euro. Gli interventi hanno riguardato la fornitura e l’installazione di una infrastruttura tecnologica Smart Road fra il comune di Ponte nelle Alpi e il passo Cimabanche.
 
Comunicato stampa ANAS - Ferrovie dello Stato -
nella foto: il cantiere sul Boite preso il ponte di Crignes