logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Elezioni politiche 2013: boom a cinque stelle

Anche a Cortina il partito di Grillo raccoglie un sostanzioso 20% dei consensi

Non siamo ai livelli nazionali, dove il Movimento 5 Stelle si è rivelato primo partito alla Camera con il 25,55% dei consensi, superando il Pd con il 25,42, ma anche a Cortina possiamo parlare di "boom a 5 stelle": il partito fondato da Beppe Grillo raccoglie, infatti, il 20% dei consensi, un po' di più alla Camera (20,76%), un po' meno al Senato (19,39%).

Ed è proprio il partito di Grillo la grande novità di queste elezioni, che non hanno visto un vero vincitore: la coalizione di Centro sinistra, infatti, che dava per scontato un risultato vittorioso, alla Camera ha ottenuto il premio di maggioranza per un soffio (0,36%) sulla coalizione di Silvio Berlusconi, mentre al Senato, per effetto del Porcellum, pur avendo la maggioranza come percentuale di voti, non ha i seggi sufficienti per poter governare. Si profila, quindi, non più un bipolarismo, come negli ultimi vent'anni, che hanno visto contendersi i poteri il Centro Destra e il Centro Sinistra, ma un tripolarismo, con il partito di Grillo addirittura al 25%, che non potrà certo essere ignorato.

Tornando a Cortina, la figura di roccaforte del Centro destra per la Regina rimane, ma i voti persi da Berlusconi e alleati, complice la discesa in campo del Movimento 5 Stelle, non sono pochi nemmeno da noi. Da dove vengono i voti dei Grillini? Il primo dato che salta all'occhio, guardando i risultati, è il tracollo della Lega Nord: nel 2008 il partito di Bossi aveva avuto un'impennata, raggiungendo il 33,76%. Se a livello nazionale la Lega ha dimezzato i voti, passando dall'8 al 4%, a Cortina il calo è ancora più marcato, nonostante le percentuali siano al di sopra della media nazionale.

Dal 33% si è passati, infatti, al 14%, oltre il 50% in meno. Anche il Pdl, nonostante sia sempre il primo partito, ha diminuito notevolmente i consensi: se nel 2008 oltre 1.400 cortinesi avevano votato per il partito di Berlusconi (circa il 38%), ora sono meno di mille (953 alla Camera, pari al 28,88%, e 929 al Senato, pari al 30,07%), con un calo di 8-10 punti percentuali, a seconda che si parli di Camera o Senato. Anche il Pd perde voti a Cortina, passando dal 14% del 2006 all'11%. Sel, Sinistra Ecologia e Libertà, alleato di Bersani, raccoglie a Cortina solamente 30 consensi, nemmeno l'1%, più o meno gli stessi voti raccolti da La Destra, che vedeva candidato un nostro concittadino, Antonio Menegus. Candidato lo era anche Roberto Cardazzi, noto albergatore di Cortina, che però ha raccolto con il suo Mir - Movimento Italiani in Rivoluzione, solamente 29 voti alla Camera e 13 al Senato.


01/03/2013 - Marina Menardi

Pubblicato sul giornale n. 106 - Marzo 2013

Consulta l'allegato


Voci di Cortina