logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Cortinametraggio diventa un set per la prima edizione delle Cortiadi Winter Sport Short

3 registi in gara a sfidarsi per realizzare 3 cortometraggi in 7 giorni

Cortinametraggio diventa un set per la prima edizione delle Cortiadi Winter Sport Short. Il Festival dei corti che si terrà a Cortina dal 23 al 29 marzo 2020, diventerà quest’anno un set cinematografico dando vita alla prima edizione delle Cortiadi, in collaborazione con la Veneto Film Commission.

Le Cortiadi nascono da un’idea di Maddalena Mayneri e Vincenzo Scuccimarra, in collaborazione e con il patrocinio della FICTS – Federation Internationale Cinema Television Sportifs, riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico, che promuove i valori dello sport attraverso le immagini nelle 116 Nazioni affiliate.

Tre i progetti finalisti annunciati che avranno una settimana di tempo per realizzare il proprio corto. Il vincitore sarà annunciato durante la serata di premiazione del 28 marzo.

I tre progetti selezionati virano sui toni della commedia. In “La Bomba” di Lorenzo Marinelli, che ha partecipato a Cortinametraggio 2018, al protagonista Fabrizio Mazzeo viene offerta la possibilità di interpretare Alberto Tomba sulla sua vita. In “Stone Heart” di Federica D’Ignoti, in concorso al Festival nel 2019, Maria con grande abnegazione fa la cameriera all'Hotel de La Poste dove tutto deve brillare. Nasconde un passato da campionessa di curling, che in parte rimpiange e che la rende ligia al dovere. L’idea di “Tre Secondi” di Matteo Nicoletta, già vincitore a Cortinametraggio nel 2018, parte dall’assunto “Spesso non è come sembra” e si incentra sulla figura del campione di sci Kristian Ghedina in un divertente scambio di ruoli e persone con inaspettati colpi di scena.

Come dichiara Maddalena Mayneri, «Cortinametraggio continua ad affermarsi come un unicum nel panorama festivaliero italiano e come una realtà sempre più attenta alla ricerca dei nuovi talenti del cinema. Grazie al progetto delle Cortiadi, che andrà avanti fino al grande evento del 2026, la cultura cammina fianco a fianco con lo sport».

Per Vincenzo Scuccimarra «le Cortiadi sono una sfida, per il festival che le ha lanciate e per i tre registi partecipanti e le loro rispettive troupe. Una competizione agonistica ma anche una sfida creativa tra filmmaker. I tre registi concorrenti sono stati scelti perché i loro soggetti sono innanzitutto delle belle storie ma anche perché usano perfettamente l’ambiente Cortinese, le peculiarità della città e il suo rapporto con lo sport».

Durante Cortinametraggio, ai tre set delle Cortiadi – Winter Sport Short se ne aggiungerà un quarto capitanato dal duo comico-satirico degli “Estremi Rimedi”, al secolo Francesco Francio Mazza e Daniele Balestrino diventati famosi tramite YouTube producendo web series e cortometraggi subito virali. Anche loro realizzeranno un corto, fuori concorso, che coinvolgerà alcuni degli ospiti di Cortinametraggio 2020.

07/01/2020 - Redazione


COLLEGAMENTI

Cultura, editoria, storia

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina