logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


ANALISI METEOROLOGICA DEL MESE DI AGOSTO 2019

Questo mese è risultato più caldo e un po’ meno piovoso del normale.

Dopo l’accentuata e frequente instabilità del mese di luglio, questo mese ha presentato condizioni meteorologiche più consone al periodo estivo, con rovesci e temporali che non sono mancati, ma che si sono alternati a brevi fasi di bel tempo. L’estate 2019 in provincia di Belluno è risultata più calda (di circa 2°C) e un po’ meno piovosa del normale, con un giugno eccezionalmente secco e caldo. Per Belluno è stata la terza estate più calda degli ultimi 140 anni, quasi 1°C meno calda dell’estate 2003 e molto vicina a quella del 1947.

Le temperature medie mensili sono risultate 1-2°C superiori alla norma. A parte qualche giornata fresca nella prima settimana del mese e subito dopo Ferragosto, le temperature sono rimaste quasi sempre sopra la norma, senza peraltro particolari eccessi, come accaduto in luglio e soprattutto a fine giugno. Lo zero termico è oscillato fra un minimo di 3000 m del giorno 16 e un massimo di 5100 m del giorno 11(massima altitudine della stagione).

Le precipitazioni totali mensili sono state nel complesso leggermente inferiori alla norma, salvo qualche località (es. Col Indes di Tambre) particolarmente avversata dai rovesci. La frequenza delle piogge è stata mediamente normale, con 10-15 giorni piovosi (a seconda delle zone), a fronte degli 10-13 normali. Il bilancio pluviometrico da inizio anno mostra una leggera riduzione dei surplus, compresi ora fra il 16% di Agordo ed il 50% di Sant’Antonio Tortal.

Eventi o fenomeni particolari da ricordare di questo mese:

· Giorno 5: grandinata dannosa poco a Nord di Ponte nelle Alpi (fra Cima i Pra’ e Pian di Vedoia), con diametro massimo dei chicchi di 3 cm

· Giorno 6: colata detritica ad Acquabona; allagamenti lungo una fascia fra Sospirolo e l’Alpago (passando per Mas, Cavarzano e Ponte nelle Alpi); abbondante e dannosa grandinata a Canale d’Agordo

· Giorno 21: danni per forti raffiche di vento di natura temporalesca nella frazione di Mellame (Arsiè), con numerosi edifici con tetti danneggiati o sollevati

· Giorno 30: danni per forti raffiche di vento di natura temporalesca a Mas di Sedico, con un tetto di un condominio parzialmente scoperchiato ed alcuni alberi abbattuti.

In tutto si sono avuti 10 giorni soleggiati, 21 variabili o instabili e nessun giorno di maltempo.

A.R.P.A.V. – Dipartimento Regionale per la Sicurezza
del Territorio – Centro Servizi Idrogeologici

07/09/2019 - Redazione


Voci di Cortina