logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Ancora un appello per l'allacciamento del metano in Alverā

Nonostante numerosi solleciti, la frazione di Alverā non ha ancora ottenuto l'allacciamento per la fornitura di gas metano dalla Bim.

Premesso:

- che l'amministrazione comunale rappresenta il punto di approdo, di valutazione e delibazione delle istanze dei cittadini;

- che l'amministrazione di Cortina, ovviamente, non intende sottrarsi né si sottrae a tale onere/onore;

- che tra le priorità delle quali è in attesa  parte della cittadinanza (ne fanno fede   - tra l’altro – le istanze, le domande, i sopralluoghi e le lettere a cotesta pubblicazione da oltre quattro anni) spicca il completamento della fornitura di gas metano alla frazione di Alverà da parte della società bellunese che ha già soddisfatto altre frazioni cittadine;

- che la stessa BIM (se sbaglio sono pronto ad essere corretto) è totalmente partecipata dai comuni tra i quali quello di Cortina d’Ampezzo;

- che più tecnici, alla presenza del sottoscritto e di autorevoli abitanti della frazione, nel corso di questi anni si sono succeduti per effettuare sopralluoghi atti a verificare la fattibilità dell’intervento;

- che è ragionevole supporre che, alla stregua della molteplicità dei presunti utenti della auspicabile fornitura, molti dei quali compreso il sottoscritto già dichiaranti la propria disponibilità con atto scritto sarebbe ampiamente assicurato alla BIM il dovuto ritorno economico;

- che eliminare l’inquinantissimo gasolio come fonte di riscaldamento arrecherebbe grande giovamento all’aria cortinese già ampiamente sofferente a causa del micidiale ed incontrollato traffico stradale;

- che la stessa amministrazione, con solerzia e puntualità ed in riferimento alle “colonnine farlocche” che fanno sempre bella mostra di sé lungo le strade cortinesi, ha testualmente affermato:” L'Amministrazione  è d'accordo a tenerli posizionati. Si sta  valutando di dotare il servizio pl di uno strumento di misurazione della velocità”;

- che chi scrive essendo convinto della buona fede e della correttezza istituzionale dei dichiaranti, attende ancora di conoscere l’effettivo costo delle “colonnine farlocche” e se la loro ..farloccaggine ha quanto meno consentito al cittadino contribuente di non pagarle ….per funzionanti!!

Su tali  premesse ed al netto dei molteplici ulteriori “che” che si potrebbero enunciare invoco stremato l’intervento chiarificatore della BIM SPA, sollecitata a sua volta ed anche dalla partecipante Amministrazione Comunale di Cortina, affinché chiarisca una buona volta perché non provvede al richiesto allacciamento e, comunque, alla luce della plebiscitaria offerta di partecipazione degli abitanti di Alverà, si decida a compiere questo sublime ed umano gesto di accondiscendente intervento.

Con la stima e la cordialità di sempre

Avv. Bruno de’ Costanzo

28/05/2019 - Lettere al giornale


COLLEGAMENTI

Lettere, opinioni, commenti

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina