logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Stagione al Top per lo Sci Club Cortina

Domenica scorsa la gara sociale ha chiuso l’intensa stagione sciistica, con un bilancio molto positivo sia come risultati, sia come eventi organizzati, con un occhio al futuro

Domenica 14 aprile si è conclusa in Faloria con la consueta gara sociale l’intensa stagione sciistica degli oltre cento atleti tra sci alpino e nordico dello Sci Club Cortina. Un mattinata che ha visto riuniti insieme atleti del fondo, del biathlon e dello sci alpino, nonché genitori e allenatori che hanno voluto gareggiare sullo stesso tracciato di slalom gigante, o semplicemente parteipare al momento di festa.

Ad aprire la gara sono stati gli atleti dello sci nordico, che hanno percorso l’intero tracciato tra le porte larghe con gli sci da fondo, dando spettacolo, tra una caduta e l’altra, dello loro tecnica anche in discesa. A seguire la staffetta all’americana, sempre dei fondisti, nella quale a coppie miste i giovani atleti compivano un circuito partendo dalla partenza dello skilift salendo in tecnica libera il primo muretto della pista, per poi girarsi e scendere tra le porte del Gigante. Per la sezione del Biathlon, sono stati sommati i tempi della discesa in slalom gigante e i colpi al poligono. Dopo i fondisti sono scesi per il Gigante i genitori per la combinata atleta e genitore, cui sono seguiti gli allenatori e le varie categorie, dai Master ai Baby.

Molto soddisfatto della partecipazione e della buona riuscita della festa il presidente Igor Ghedina, che ha voluto tracciare un bilancio della stagione appena conclusa. «Quest’anno è stata una grande stagione, sia come risultati, sia come attività organizzate dallo Sci Club. Edoardo Baldo ha vinto la medaglia d’oro ai Campionati Italiani Children in SuperG e l’argento in Slalom; Milton Moglia ha vinto due medaglie d’argento, in staffetta e individuale nel Biathlon».

Numerose sono state, poi, le attività che hanno impegnato lo storico sodalizio ampezzano, iniziate già prima di Natale. «Il 20 dicembre abbiamo organizzato due gare Fis Junior portando 250 atleti. A gennaio abbiamo collaborato con Fondazione Cortina 2021 per le gare di Coppa del Mondo, e subito dopo abbiamo organizzato due gare Fis internazionali. Domenica 10 febbraio c’è stata la prima edizione del “Biathlon Trophy Cortina”, gara sprint ad aria compressa promozionale. Il 9 e 10 marzo abbiamo organizzato le finali del Trofeo Lattebusche, sia Nordico, sia Alpino, portando a Cortina 1500 persone, tra atleti e genitori». Un evento, questo, che necessita di una grossa organizzazione, in quanto va preparato in tre luoghi e strutture separati: la zona di Rumerlo per lo sci Alpino, il passo tre Croci, per il Nordico, e la palestra Revis per il ristoro finale per tutti i partecipanti. «Per la grande laboriosità e i costi di questo evento abbiamo ottenuto un buon contributo dal Comune di Cortina, con il quale c’è stata la co-organizzazione» spiega Ghedina. Sempre a marzo si è svolta la Dopo aver dato una mano a Fondazione 2021 per gli Assoluti di sci alpino, il 24 marzo sono stati organizzati i Campionati provinciali di sci nordico e alpino, in cui lo Sci club Cortina si è classificato davanti a tutti in entrambe le discipline. E infine domenica, la gara sociale, per un momento di festa tutti assieme.

«Ora si continuerà a sciare fino al Primo Maggio, poi un mese di pausa, e si ripartirà di nuovo». In programma già il 2 giugno la gara di Skiroll valida come Coppa Italia dalla stazione di Cortina al passo tre Croci; in questa occasione verranno selezionati gli atleti della nazionale che andaranno poi in Cina per i Mondiali in questa disciplina. Il 6 e 7 luglio ci sarà po, per la prima volta a Cortina, la Coppa del Mondo di sci d’erba.

17/04/2019 - Marina Menardi


Voci di Cortina