logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Maltempo in provincia. Aggiornamento dalla Prefettura alle ore 12 del 2 febbraio

Disposto il fermo temporaneo dei mezzi pesanti lungo la SS. 51 di Alemagna.

Durante la notte la provincia di Belluno è stata interessata da diffuse e moderate precipitazioni, nevose oltre i 1.000/1.200 metri nella zona dolomitica.

Nelle prossime ore è attesa una pausa dei fenomeni che tuttavia riprenderanno, anche in maniera  a tratti intensa, nel pomeriggio e per tutta la notte, con quota neve in progressivo abbassamento sino agli 800 metri sulle Dolomiti, localmente anche a quote inferiori nelle valli più chiuse.

Le piogge, unite allo scioglimento della neve presente al suolo, hanno provocato qualche allagamento, già risolto con l’intervento dei Vigili del Fuoco e degli enti gestori delle strade.

Lungo la viabilità si sono registrate alcune criticità lungo la SS. 51 di Alemagna in località Zuel e nei pressi della circonvallazione di Cortina, a causa di mezzi pesanti che non sono riusciti a proseguire la marcia nonostante fossero equipaggiati con dotazioni invernali che tuttavia si sono rotte.

Dalle 7.30 di oggi, lungo la SS. 51 di Alemagna (da località Piano di Vedoia al km 42+500), è stato totalmente interdetto, a tutela della sicurezza della circolazione, il transito ai mezzi con peso complessivo superiore a 3,5 tonnellate. Tale fermo temporaneo è esteso anche all’intera SS. 51 bis e alla SS. 52 Carnica nel tratto ricadente nella provincia di Belluno.

E’ inoltre chiuso, sempre sulla SS 51 di Alemagna, il passo Cimabanche per una slavina nel territorio della provincia di Bolzano.

Attualmente il traffico risulta sostenuto ma senza blocchi della circolazione.

Lungo la rete in gestione a Veneto Strade è stata disposta la chiusura al traffico della galleria di Segusino posta a cavallo del confine tra la Provincia di Belluno e di Treviso, lungo la S.P. 1 bis “Madonna del Piave” e la S.P. 28 “di Segusino”.

Le deviazioni sono segnalate in loco con apposita cartellonistica.

Si confermano le chiusure per pericolo valanghe dei tratti stradali:

- S.R. 48 “delle Dolomiti” dal km 124+300 (località Alverà) al km 153+300 (località Ligonto);

- S.P. 347 “del Passo Cereda e Passo Duran” dalla progressiva km 44+200 (località Passo Duran) al km 48+500 (località Le Vare);

- S.P. 49 “di Misurina” dalla progressiva km 2+500 (località Misurina) al km 7+800 (località Carbonin);

- S.P. 24 “del passo Val Parola” dalla progressiva km 0+000 (Passo Falzarego) al km 5+217 (confine Provincia di Bolzano);

- S.R. 48 “delle Dolomiti” (Passo Pordoi) dalla progressiva km 76+280 (Passo Pordoi) al km 82+100 (località ponte Vauz);

- S.R. 48 “delle Dolomiti” (Passo Falzarego) dalla progressiva km 104+000 (località Pian di Falzarego) al km 106+150 (località Passo Falzarego);

- S.P. 619 “di Vigo di Cadore” (Casera Razzo) dalla progressiva km 12+000 (località Antoia) alla progressiva 23+550 (confine Provincia di Udine);

- S.P. 638 “del Passo Giau” dalla progressiva km 0+000 (località Pocol) al km 18+900 (località bivio Posalf);

- S.P. 641 “del passo Fedaia” dalla progressiva km 16+950 (località Capanna Bill) 14+210 (confine

con Provincia di Trento).

Inoltre, a causa della caduta di un masso lungo la strada, è stata chiusa la SR 203 al km 28+400 in loc. Bries (Agordo). Il traffico scorre comunque lungo la variante ivi presente.

L’evento ha reso necessaria, da parte del Comune di Agordo, l’evacuazione in via precauzionale di cinque abitazioni abitate da venti persone. Sono già in corso sopralluoghi tecnici lungo il versante interessato.

Non si registrano criticità di rilievo sulle linee elettriche, ad eccezione di guasti isolati sui quali E-Distribuzione è già intervenuta.

La Sala Operativa Integrata presso la Prefettura di Belluno continuerà a monitorare l’evento sino a cessate esigenze.

Alle ore 17.30 si terrà una nuova riunione del Comitato Operativo Viabilità.

02/02/2019 - Redazione


Voci di Cortina