logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Tutti pazzi per gli chef del “The Queen of Taste” 2018: I sapori della montagna invadono il centro di Cortina in versione glam e street food

Tutto esaurito al pranzo d’autore lungo il Corso Italia. Al tramonto spazio ai piatti dei maestri del gusto per il festival gastronomico nato all’ombra delle Dolomiti

Fagiano, anatra e baccalà. Ma anche assaggi di vellutata alle ortiche, animelle fritte e pizza gourmet con storione, caviale e rapa rossa.  E’ il viaggio di gusto offerto in occasione della II° edizione del  “The Queen of Taste” 2018, il food festival nato all’ombra delle Dolomiti, organizzato dall’associazione Cortina for Us  e  svoltosi sabato 8 settembre nel centro di Cortina d’Ampezzo.

Una giornata di festa all’insegna della buona tavola, dello stile e soprattutto dei sapori tipici di montagna che ha riscosso un notevole successo tra i cittadini e i numerosi turisti arrivati per degustare i piatti dei maestri chef delle Tofane.

La mattina di festa è cominciata con l’Audi StrEat Golf, il torneo di golf itinerante tra le strade della cittadina, che ha permesso a neofiti e professionisti di “sfidarsi” sullo speciale green a sette buche disseminate tra i negozi ed alcuni luoghi iconici della centro.  Alle 12 in punto spazio al gusto con la sontuosa tavola di quaranta metri, allestita per la prima volta lungo il Corso Italia per lo  StrEat Lunch, il pranzo d’autore, durante il quale ottanta ospiti hanno potuto assaggiare lo speciale menù di cinque portate messo a punto da alcuni degli chef dei ristoranti più prestigiosi della conca e delle valli limitrofe, sotto gli occhi e gli scatti fotografici di curiosi e turisti.

Alle 17 e 30 i maestri del gusto hanno preso posto nelle postazioni allestite nelle casette di legno lungo il Corso e all’interno dell’Hotel Concordia, a disposizione degli chef grazie alla collaborazione con la Cooperativa di Cortina, per l’appuntamento con lo StrEAT Chef – Sapori in Corso, l’evento clou del festival, durante il quale sono stati serviti piatti gourmet come pita con stinco di vitello, agnolotti agli asparagi selvatici, vellutata di ortiche e pizza con storione rivisitati per l’occasione in versione street food. Gli ospiti hanno così ammirato i cuochi all’opera e assaggiato le portate in una sorta di tour gastronomico tra le migliori eccellenze ampezzane e venete. Cento gourmand, inoltre, si sono aggiudicati in omaggio un ingresso al parterre della Audi FIS Ski World Cup, la Coppa del Mondo di Sci, grazie alla collaborazione con Fondazione Cortina 2021. Main sponsor dell’evento la casa dei quattro anelli, Audi.

“Questa seconda edizione ci conferma che c’è un reale interesse verso questa iniziativa che trova sempre maggior riscontro di pubblico ed attenzione da parte dei partecipanti. Il nostro obiettivo - fa sapere Franco Sovilla presidente di Cortina for Us - è quello di poter veder collaborare sempre più nostri associati ad una manifestazione ideata da questo speciale gruppo di 15 chef, The Queen of Taste appunto, ma che organizziamo noi come associazione del territorio. Per questo motivo- chiude Sovilla- stiamo già lavorando per il prossimo anno”.

Oltre il gusto, la giornata ha lasciato spazio anche alla cultura e allo shopping. In onore del classico tramonto ampezzano, caratterizzato dall’enrosadira, il fenomeno che colora di rosa le cime delle Dolomiti, i 55 negozi che  hanno aderito al “Pink Saturday” hanno offerto sconti e promozioni speciali, mentre i Musei delle Regole (il Museo d'arte moderna Mario Rimoldi, il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini e il Museo Etnografico) hanno celebrato la “Festa dei Musei” con visite guidate ed esperienze culturali per mostrare come si filava la lana o si viveva tempo fa sulle montagne.

Alla giornata hanno partecipato gli chef: Nicola Bellodis (Rio Gere), Luigi Dariz (Da Aurelio), Alessandro Favrin (La Corte del Lampone presso Hotel Rosapetra), Piero Bocus (Villa Oretta), Riccardo Gaspari (Sanbrite), Luca Menardi (Baita Fraina), Roberto Piccolin (Ariston), Fabio Groppi ( Dolomieu presso Dv Chalet), Gianfranco Faustini (Il Posticino), Chris Oberhammer (Tilia), Franco Favaretto (Baccalàdivino) e Stefano Zizzola (Pasticceria Zizzola), Graziano Prest ( Tivoli), Renzo Dal Farra( Locanda San Lorenzo), Fabio Pompanin (Al Camin) e Carlo Festini (Lago Scin), Massimo Alverà (Pasticceria Alverà). All’espresso ci ha pensato Michel Oberhammer dell’Embassy Cafè, con le sue miscele a base di diversi gusti di caffè.

“ The Queen of Taste non è solo una kermesse, ma anche un gruppo di chef che nasce allo scopo di promuovere le eccellenze locali e il territorio – aggiunge Graziano Prest, chef stellato del Tivoli – Fare sistema è la marcia in più affinché manifestazioni di tale calibro possano avere successo”.  Tra gli ospiti intervenuti anche il delegato dell’Accademia Italiana della cucina, Luigino Grasselli. “ Anche noi lavoriamo per la promozione dei sapori veneti. Il nostro obiettivo è quello che tutti i ristoranti di Cortina propongano nel loro menù almeno un piatto tipico. Questo evento contribuisce allo scopo”.  

11/09/2018 -


COLLEGAMENTI

Associazioni e volontariato

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina