logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


CODIVILLA-PUTTI: PRONTO UN PROGETTO DI RILANCIO DA 23 MILIONI DI EURO

Ieri pomeriggio la riunione in Comune tra maggioranza e minoranza in presenza del Direttore Generale dell'ULSS Dolomiti Adriano Rasi Caldogno e l'ATI Studio Striolo Fochesato & Partners per il rilancio del Codivilla con un investimento di circa 23 milioni di euro. In primavera la gara per l'assegnazione della gestione della struttura.

La ristrutturazione dell'Ospedale Codivilla č realtā. Oltre 20 milioni di euro stanziati dalla regione Veneto e un progetto presentato ieri pomeriggio in Comune nel corso di una riunione  con il Direttore Generale dell'ULSS Dolomiti Adriano Rasi Caldogno, l'ATI Studio Striolo Fochesato & Partners, in presenza della maggioranza e dell'opposizione che ha partecipato all'approfondimento e al dibattito.

Il progetto di rinnovamento dell'Ospedale Codivilla, oltre a una ristrutturazione globale dell'edificio, prevede 86 posti letto - 20 posti in medicina, 20 in ortopedia, 20 in ortopedia per osteomielitici, 20 in riabilitazione e 6 per allergie multiple - , 2 sale operatorie, 1 spazio da destinare a poliambulatorio, 1 nuovo Pronto Soccorso in vista dei Mondiali di Cortina 2021  che, al termine dell'evento, potrā essere trasformato in un qualificato punto di Primo Intervento.

"Una notizia positiva e importante per Cortina" ha dichiarato il Sindaco Gianpietro Ghedina "e la dimostrazione di come vi sia stato un impegno concreto da parte della Regione Veneto e del Governatore Luca Zaia - a cui va il nostro ringraziamento - per dotare il nostro territorio di una struttura rinnovata, in linea con le normative vigenti: un elemento fondamentale per aumentare l'interesse di partner qualificati al momento della gara internazionale, che si terrā in primavera. Nelle nostre intenzioni, di fatto, la trasformazione del Codivilla in un centro in grado di attrarre utenti da ogni zona, grazie anche a una proposta poliambulatoriale aggiornata e di alto livello. Al piano terra, infatti, il Pronto Soccorso verrā ampliato verso sud, con la realizzazione di una radiologia d'urgenza  e una nuova differenziazione delle aree, che permetterā di recuperare alcuni spazi per i poliambulatori. A breve, inoltre" ha continuato il Sindaco " il passaggio in Comune per una deroga relativa all'altezza dell'edificio: siamo molto fiduciosi, dopo le preoccupazioni iniziali, vedendo nero su bianco l'importante stanziamento e il progetto in vista della gara di affidamento".

18/01/2018 -


Voci di Cortina