logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


ANALISI METEOROLOGICA DEL MESE DI NOVEMBRE 2017

Questo mese è risultato generalmente un po’ più freddo del normale, con precipitazioni mediamente inferiori alle medie sulle Dolomiti e nella norma sulle Prealpi.

Nei giorni 5 e 6 si è avuto l’unico episodio di spiccato maltempo dell’autunno 2017, risultato nel complesso più fresco e meno piovoso del consueto, nonostante un mese di settembre con piogge abbondanti e frequenti.

Le temperature medie mensili sono risultate in molte zone da 0.5 a 1.0°C inferiori alla norma, con 4 fasi abbastanza fredde nel corso del mese, che si sono succedute al ritmo di una ogni 6-7 giorni. La più consistente si è verificata a fine mese, quando è subentrato un clima tipicamente invernale, in linea con l’imminente inizio meteorologico dell’inverno (1° dicembre). Lo zero termico è oscillato fra gli 800 m del giorno 28 e i 3300 m del giorno 23.

Le precipitazioni totali mensili sono state quasi ovunque un po’ più scarse del normale sulle Dolomiti e generalmente nella norma o localmente più copiose sulle Prealpi.
Buona parte della pioggia totale mensile (anche più della metà per le zone prealpine) è caduta durante l’unico episodio di forte maltempo dei giorni 5 e 6. La frequenza delle piogge è stata perfettamente in linea con le medie del passato, con 8-9 giorni piovosi. La neve è caduta copiosa a quote medio-alte nei giorni 5, 6 e 7, arrivando temporaneamente fino a 800-1000 m sulle Dolomiti settentrionali, mentre nella notte fra il 12 ed il 13 è caduta a quote ancora più basse (700 m). Il giorno 29, infine, si è avuta la prima nevicata della stagione nei fondovalle prealpini. Il bilancio pluviometrico da inizio anno mostra quasi ovunque dei deficit, più consistenti (-20/-30%) nel basso Agordino e nel Feltrino.

Di questo mese si devono ricordare:

· Le precipitazioni abbondanti sulle Prealpi fra il 5 ed il 6, quando cadono, in circa 40 ore, 249 mm di pioggia a Valpore (alta Valle di Seren), 216 mm in Cansiglio e 202 mm a Seren del Grappa. La pioggia causa locali dissesti idrogeologici, specie nel Feltrino e in Valle del Mis. In montagna si hanno copiose nevicate (40-50 cm di neve fresca a 2000-2200 m), con grossi disagi alla viabilità sui passi dolomitici.

· Il vento molto forte il giorno 13, con velocità massime di 106 km/h sul Passo Pordoi, 99 sul Monte Cesen, 88 a Belluno e 82 km/h a Quero. Le raffiche causano diffusi danni nella notte e al mattino. Le temperature in quota rimangono molto basse anche di giorno, con sensazione di freddo accentuata ulteriormente dal vento; sul Faloria la massima è di -7,1°C, ad Arabba -3.3°C, a Sappada -0.1°C

· L’intensa nevicata a metà/tarda mattinata del giorno 29 in Val Belluna, quando cadono 5-10 cm di neve fresca in meno di 2 ore

In tutto si sono avuti 15 giorni soleggiati, 9 nuvolosi o variabili e 6 giorni di maltempo.


A.R.P.A.V. – Dipartimento Regionale per la
Sicurezza del Territorio – Servizio Idrologico

11/12/2017 - Redazione


Voci di Cortina