logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


PALESTRA DI ROCCIA A SOPIAZES: INAUGURAZIONE A META’

Domani alle 17 l’inaugurazione della struttura di arrampicata a Sopiazes, ma i lavori non sono ancora finiti e la palestra rimarrà chiusa per ancora qualche mese. Da risolvere anche la questione della gestione

Dopo tanta attesa, sarà inaugurata domani pomeriggio, alle ore 17, la struttura di arrampicata sportiva, realizzata dal Comune di Cortina d’Ampezzo a Sopiazes, con fondi comunali e con il contributo del “fondo per la valorizzazione e la promozione delle aree territoriali svantaggiate confinanti con le Regioni a statuto speciale” anno 2007.

L’impianto sarà intitolato a Lino Lacedelli,  alpinista di Cortina di fama mondiale, che il 31 luglio 1954 conquistò il K2 con il compagno di cordata Achille Compagnoni.

«La nuova “palestra di roccia” consentirà a tutti gli sportivi che frequentano Cortina di allenarsi in una moderna struttura indoor che costituisce l’evoluzione delle falesie all’aperto quali le Cinque Torri, storico banco d’allenamento e di prova degli Scoiattoli di Cortina, di cui Lino Lacedelli è stato emerito componente» dichiara il commissario Carlo De Rogatis.

Da sottolineare tuttavia il fatto che i lavori nella struttura non sono ancora finiti, pertanto si tratta di una inaugurazione “ a metà”: chi, infatti, il 2 giugno vorrebbe cominciare a frequentare la struttura, i cui lavori sono iniziati nel 2011, dovrà invece attendere ancora qualche mese.

Non è stata ancora risolta la questione della gestione della nuova struttura, problema questo che dovrà essere valutato attentamente dalla prossima amministrazione comunale. È importante, infatti, la competenza e la professionalità di chi si assumerà la gestione, per poter fare in modo che la palestra funzioni.

31/05/2017 - Marina Menardi


COLLEGAMENTI

Opere pubbliche

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina