logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Analisi meteorologica del mese di aprile

La neve caduta di nuovo frequentemente in montagna, generalmente oltre i 1500-2000 m, ma temporaneamente e localmente anche sotto i 1000 m

Questo mese risultato pi caldo e meno piovoso del normale sulle Prealpi.

Dopo i primi sei giorni di tempo in prevalenza bello e stabile, si sono succeduti sei episodi di tempo instabile, a tratti perturbato, alternati a brevi fasi di bel tempo.

Le temperature medie mensili sono risultate da 1,5C a 2C superiori alla norma, grazie alle prime due decadi piuttosto miti, cui si contrapposta la terza decade rivelatasi invece molto fresca, soprattutto dal giorno 24 in poi. Lo zero termico variato fra un minimo di 1300 m del giorno 25 ed un massimo di 3410 m del giorno 21.

Le precipitazioni totali mensili sono risultate, a seconda delle zone, normali (es. Cadore e Comelico), pi copiose del consueto (es. Arabba), un po' inferiori alla norma (es. Val di Zoldo, basso Agordino e Val Boite) o alquanto scarse in Alpago, Val Belluna e Alpago, dove piovuto la met di quanto statisticamente atteso in questo mese.

Come gi detto, gli apporti si sono distribuiti durante sei distinti episodi di tempo instabile-perturbato, che hanno portato i primi importanti fenomeni temporaleschi della stagione, con le prime deboli grandinate.

La neve caduta di nuovo frequentemente in montagna, generalmente oltre i 1500-2000 m, ma temporaneamente e localmente anche sotto i 1000 m, come il 27 in Cadore (800 m). Da inizio anno si rilevano ancora surplus in tutte le zone, generalmente compresi fra il 20 ed il 60%, localmente inferiori al 20% (es. Sant'Andrea di Gosaldo e Cencenighe), localmente superiori al 60% (es. San Martino d'Alpago).

Di questo mese si devono ricordare:

Le temperature insolitamente basse dal 25 al 28, con minime di -18.4C sulla Marmolada, -9.8C a Sella Ciampigotto, -9.6C a Cimacanale in Val Visdende, -7.4C a Sappada, -4.7C a Santo Stefano e +0.6C a Belluno. Tuttavia sono state le massime a risultare pi anomale in questa fase, con valori diurni che in certi giorni non hanno superato i -3.9C sul Faloria, -0.3C ad Arabba, +2.1C a Sappada e 4.6C a Santo Stefano.

In tutto si sono avuti 12 giorni soleggiati, 15 variabili e 3 giorni di maltempo.

A.R.P.A.V. Dipartimento Regionale
per la Sicurezza del Territorio -  Servizio Idrologico

09/05/2016 - Redazione


Voci di Cortina