logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Arrestato nella notte cittadino polacco,

Aveva rubato la borsa di una cliente della Cooperativa lo scorso settembre

Cortina d’Ampezzo. Arrestato nella notte dai Carabinieri della Stazione di Cortina d’Ampezzo HODUREK Jacek Adam, cittadino polacco classe ’70, in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine del posto per alcuni precedenti per reati contro il patrimonio: pendeva a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del G.I.P. di Belluno per un furto con destrezza avvenuto all’interno della Cooperativa di Cortina nel settembre scorso.

Attorno all’una di questa notte, i militari dell’Arma, impegnati nella consueta attività di prevenzione nel territorio della conca ampezzana, nel transitare lungo la via Barone Franchetti hanno notato nell’area retrostante il supermercato Kanguro un’ombra riconducibile alla sagoma di un uomo. Alla luce del fatto che durante l’autunno quell’esercizio commerciale era stato colpito da ladri che nella notte erano riusciti a guadagnare l’entrata e a svaligiarne la cassa, temendo il ripetersi di un evento simile, i carabinieri sono piombati sull’uomo senza fornirgli alcuna possibilità di fuga a piedi e l’hanno immediatamente identificato.

Avviati i primi accertamenti, è da subito emerso a suo carico un provvedimento di custodia cautelare in carcere da eseguire a vista, motivo per il quale il polacco è stato condotto nella caserma di via Guide Alpine per meglio definire la propria posizione. L’uomo, il quale era sparito dalla circolazione prima che venisse spiccata l’ordinanza a suo carico datata ottobre 2015, non ha evidentemente resistito al fascino della Perla delle Dolomiti e ha deciso di farvi ritorno questo inverno per motivi ancora da accertare. Nella sua immediata disponibilità non sono stati trovati arnesi da scasso, ma è possibile che stesse effettuando un sopralluogo su un potenziale obiettivo.

Non aveva fatto bene i conti con i carabinieri però, terminate le formalità, coordinandosi con i colleghi della Polizia di Stato, i militari lo hanno accompagnato a Belluno: prima dell’alba il polacco era già dietro le sbarre del carcere di Baldenich.

L’uomo infatti, con precedenti per danneggiamenti, violazione di domicilio, furto e violazione di un precedente provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Cortina, era stato indagato dal Commissariato di P.S. di Cortina d’Ampezzo dopo che il 3 settembre scorso, dopo essersi introdotto nel supermercato della locale Cooperativa, aveva rubato la borsa di un’ignara cliente impegnata a fare la spesa, impossessandosi di 1.300,00 euro in contanti in essa contenuti e abbandonando il resto poco lontano, prima di darsi alla macchia.

(NOTA. Per i dettagli relativi la premiante attività investigativa che ha portato all’individuazione del cittadino polacco quale l’autore del furto presso la Cooperativa di Cortina d’Ampezzo, si rimanda alla dott.ssa Angela Pierobon, Dirigente del locale Commissariato, il cui personale ha svolto le indagini coordinate dal Dott. Faion, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Belluno).

Maggiore Cristiano Rocchi
Compagnia Carabinieri di Cortina d’Ampezzo

11/01/2016 -


Voci di Cortina