logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Arresto di Mastrapasqua: il sindaco di Cortina Andrea Franceschi tranquillizza la cittadinanza

«Avanti con il lavoro di progettazione, la trasparenza per noi rimane il primo obiettivo »

Il Sindaco di Cortina Andrea Franceschi, alla luce degli ultimi fatti di cronaca giudiziaria che evidenziano l’arresto di Antonio Mastrapasqua, figura di rilievo indicata dalla Fisi nell’organizzazione dei Mondiali di Sci Alpino Cortina 2021, rilascia alcune dichiarazioni volte a tranquillizzare cittadinanza ed operatori interessati.

«I Mondiali di Sci Alpino - spiega il primo cittadino - vengono assegnati dalla Fis, la Federazione Internazionale, direttamente alla Fisi, la Federazione Italiana Sport Invernali. La fase di avvicinamento e organizzazione dell’evento ha quindi una suddivisione dei compiti molto netta: la parte sportiva viene coordinata e gestita direttamente dalla Fisi, che aveva individuato nel Dott. Mastrapasqua la persona di riferimento, mentre la parte di sviluppo infrastrutturale della località viene gestita, com’è naturale che sia, direttamente dal Comune in stretta sinergia con la Regione del Veneto e il Governo Italiano. Sono pertanto assolutamente prive di fondamento le accuse secondo cui lo sviluppo di Cortina d’Ampezzo sarebbe stato affidato a persone esterne al territorio - puntualizza Franceschi -, perché il piano degli interventi strutturali, approvato in Consiglio comunale, è sempre stato di dominio pubblico e non ha subito nessuna modifica».

«Quanto alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto Mastrapasqua» continua il Sindaco, «non possiamo che attendere l’evoluzione delle indagini e aspettare di conoscere quali decisioni verranno prese dalla Fisi. Ma più in generale, in merito all’organizzazione del Mondiali del 2021 voglio confermare che il lavoro sino ad ora è stato svolto in totale trasparenza, nell’interesse della comunità ed in modo eccellente, tanto da essere ampiamente riconosciuto proprio durante l’incontro internazionale della Fis svoltosi a Zurigo alla fine settembre».

«È logico che apprendere di notizie del genere possa dispiacere ed accedere polemiche fra i detrattori, ma voglio ribadire che tutti stanno lavorando gratuitamente nell’interesse di Cortina e del futuro della comunità. Quello che è certo - conclude Franceschi -, è che mantenere la trasparenza sia assolutamente fondamentale, soprattutto se si tratta di eventi di portata internazionale e che interessano tutti noi, dal primo all’ultimo».

Francesco Giusto
Portavoce del Sindaco

22/10/2015 - Redazione


Voci di Cortina