logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Torna la FiLodrammatica d'Ampezzo ed č subito un grande successo

"Dute i māte ā i so ate" č il titolo della commedia scritta interamente da componenti del sodalizio, dedicata alla memoria di Matteo Menardi. Circa 2.000 persone hanno applaudito gli attori durante le sei repliche all'Alexander Girardi Hall.

Dopo un anno di pausa, la Filodrammatica d'Ampezzo torna con un nuovo spettacolo, ed č di nuovo il pienone. Sono circa 2.000 gli spettatori che hanno riempito l'Alexander Hall durante le sei rappresentazioni della commedia dal titolo "Dute i māte ā i so ate", scritta interamente da sei componenti del gruppo: Davide Sottsass, Giorgia Alberti, Paolo Alverā, Elisabetta Zardini, Sara Santer e Matteo Menardi, scomparso AssistenzA prematuramente un anno fa, a cui č stato dedicato lo spettacolo.

Ventitré gli attori impegnati sul palco, a cui si aggiungono coloro che si muovono dietro le quinte: costumisti, truccatori, scenografi, assistenti di scena, curatori delle luci e della musica, e coloro che si sono alternati ai biglietti durante le serate. Una cinquantina di persone che si sono impegnate per la buona riuscita del teatro.

La regia della commedia č stata affidata a Roberto Zambelli Nėchelo, che con le sue brillanti idee e la sua grande creativitā te atrale, č riuscito nell'intento di valorizzare i protagonisti e di dare scorrevolezza alla commedia, ma soprattutto di far divertire coloro che sono venuti ad assistere allo spettacolo.
Dopo le sei rappresentazioni all'Alexander Hall, una settimana di pausa per l'čquipe della Filodrammatica per il gran finale, come da tradizione, sabato 29 ad Arabba, dove li attendevano circa 300 persone, con grandi applausi e risate.

01/12/2014 - Marina Menardi

Pubblicato sul giornale n. 127 - Dicembre 2014

Consulta l'allegato


COLLEGAMENTI

Cultura, editoria, storia

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina