logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Il teatro racconta le geologia

Lunedí 24 novembre presso Ciasa de ra Regoles spettacolo per le scuole in collaborazione con il MUSE di Trento

Per inaugurare l’offerta didattica dei Servizi educativi dell’a.s. 2014-15, lunedì 24 novembre le Regole d’Ampezzo ospiteranno Il segreto dei Monti Pallidi – Quando la scienza incontra la leggenda, uno spettacolo di teatro-scienza per bambini e ragazzi realizzato dalla compagnia Pluraldanza per la Sezione di Geologia del Muse di Trento.

Attraverso il teatro, la musica e la danza, lo spettacolo Il segreto dei Monti Pallidi racconta la storia evolutiva della terra e in particolare delle Dolomiti riuscendo a rendere la Geologia affascinante e accessibile a tutti. La drammaturgia ed i testi sono originali e sono stati creati con massimo rigore scientifico in un linguaggio divertente, poetico e adatto ai bambini. La narrazione prende spunto sia dalla leggenda tradizionale che dalla saggistica scientifico geologica.

Lo spettacolo presenta attraverso le sue protagoniste due visioni del mondo che si contrappongono: la tradizione orale e la parola scientifica. Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza della ricchezza naturale, paesaggistica e geologica delle Dolomiti, patrimonio dell'Unesco. Questa attività per le scuole, ideata con la consulenza scientifica di Marco Avanzini, fa parte dell’offerta didattica del Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, Sede Territoriale del Muse.

Allo spettacolo, che si svolgerà lunedì 24 novembre alle ore 11.00 presso il piano terra di Ciasa de ra Regoles, parteciperanno tutte le classi quinte della scuola primaria e le classi prime delle scuole secondarie di primo grado di Cortina. Un’occasione unica, per studenti e insegnanti, di familiarizzare con lo spirito che anima tutti i percorsi didattici dei Musei delle Regole. Grazie alla collaborazione con associazioni teatrali e musicali del territorio, dal 2011 i Servizi educativi fanno vivere l’arte, la scienza e le leggende del territorio, raccontando le storie dei personaggi che ne hanno animato la vita culturale e la ricerca scientifica. Un obiettivo condiviso da altri importanti musei e sezioni educative, che sfruttano la capacità di coinvolgimento delle arti performative per trasmettere il ricchissimo patrimonio culturale che il territorio custodisce.

(Comunicato stampa delle Regole d'Ampezzo)

22/11/2014 - Redazione


COLLEGAMENTI

Cultura, editoria, storia

Tutti gli articoli di questa categoria

Voci di Cortina