logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


PISCINA DI GUARGNÈ: AL VIA NUOVE AZIONI PER OTTENERE LA RIAPERTURA

Il Comitato Civico Cortina annuncia un'azione collettiva per il risarcimento dei danni subìti dai cittadini a seguito della chiusura dell'impianto pubblico e l'opposizione a qualsiasi azione immobiliare di tipo speculativo per lo stabile di Guargnè

Sono  trascorsi 1.000 giorni dalla chiusura della piscina di Guargné (il dato è aggiornato al 26 ottobre 2014), e, dopo aver ottenuto solamente un annuncio di aver stanziato 220 mila euro per il bando per uno studio di fattibilità per arrivare al nuovo impianto (ricordiamo che uno studio di fattibilità della piscina nei pressi dello stadio c'è già all'Ufficio Lavori Pubblici del comune di Cortina d'Ampezzo), il Comitato Civico Cortina torna ad azioni concrete per ottenere la riapertura dell'impianto di Guargné, chiuso dal 29 gennaio 2012.

È stata inviata alla Se.Am. una lettera di richiesta agli atti dell'ordinanza di chiusura dello stabile, per poter avviare un'azione collettiva per il risarcimento dei danni subiti dai cittadini a seguito della chiusura dell'impianto.
 
In allegato, la lettera inviata nei giorni scorsi alla Se.Am.
 
 
Marina Menardi
presidente Comitato Civico Cortina

09/11/2014 - Redazione

Consulta l'allegato


Voci di Cortina