logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Proprietà alberghera in una zona del centro: erbacce, vetri rotti e la miere sfondate

Prosegue la campagna di Voci contro il degrado

Dai boschi di Ronco, dove nel frattempo solo alcune delle macerie della Gis sono state rimosse, ci spostiamo questo mese in centro, Corso Italia: tra i vialetti, i balconi fioriti, le aiuole e i pratini ben curati degli alberghi limitrofi, fa pessima mostra di sé il fantasma di un distributore di benzina con annessa officina, ormai chiuso da qualche anno.

Mentre un bel cartello annuncia le meraviglie che un giorno verranno realizzate, l'edificio ed il terreno di pertinenza vengono lasciati in uno stato di totale degrado.

Due lettere di segnalazione sono state inviate al Comune, ma non hanno ricevuto alcuna risposta. Qualcuno ha provveduto a sostituire la rete di recinzione che era stata sfondata dalle nevicate del passato inverno, ma all'interno tutto è rimasto tale e quale si può ammirare nelle foto.


Le lettere inviate al Comune


Cortina d'Ampezzo, lì 12/05/2014

Ill.mo sig.
Sindaco di Cortina - Ufficio Edilizia Privata
p.c. Ufficio Polizia Urbana Cortina d'Ampezzo

Si sta approssimando l'inizio della stagione estiva ed è consuetudine sistemare in bella vista l'estetica esterna delle proprie aziende alberghiere. È pertanto doveroso che gli enti preposti si facciano parte diligente affinché certe brutture vengano nascoste agli occhi dei cittadini.
Per questo motivo ci permettiamo di far notare quanto disagio ci crei avere alla vista la particella (ex benzinaia) della Società Cortina Corso Italia, posizionata proprio tra gli alberghi Principe, Venezia, Bellaria, Natale, Europa.
Ci permettiamo pertanto di chiedere l'intervento di chi di dovere.
Con ossequi.

Lettera firmata


Cortina d'Ampezzo, lì 05/07/2014

Preso nota che la suddetta lettera non ha avuto alcun riscontro, mi convinco che questa situazione di "schifezza" non meriti la vostra attenzione.
Sarebbe bene cercare di risolvere problemi piccoli che riguardano cittadini e piccole aziende che, con difficoltà, cercano di continuare a lavorare anche per il meglio del paese, piuttosto che seguire la via delle grandi opere programmate, non iniziate, iniziate e non giunte a termine.
Saluti.

Lettera firmata.



01/08/2014 - Alice Gaspari

Pubblicato sul giornale n. 123 - Agosto 2014

Consulta l'allegato


Voci di Cortina