logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Paolo Doglioni nuovo presidente di Confcommercio Belluno

L’elezione è avvenuta nella mattinata di lunedì 23 giugno

È Paolo Doglioni il nuovo presidente di Confcommercio Belluno. L’elezione è avvenuta nella mattinata di lunedì 23 giugno, nel corso dell’assemblea ordinaria elettiva svoltassi nei locali di Ascom Formazione a Belluno. Doglioni, entrato in associazione dal 1968, rimarrà in carica per il quinquennio 2014-2019.

Contestualmente all’elezione del presidente, l’assemblea ha proceduto anche all’elezione del consiglio che risulta così composto: Paolo Bertin,Valentino Casanova Luzio, Andrea Dal Pont, Walter De Cassan, Cristina Del Favero, Giancarlo Fant, Nila Ferrai, Gherardo Manaigo, Riccardo Minella, Giulia Pedol, Silvano Pivirotto, Cesare Rizzi, Rosanna Roma, Adriano Rudatis, Walter Gualtiero Schenal, Luca Tonazzi, Emanuele Turra, Vittorio Zampieri, Davide Zandonella Necca.

Paolo Doglioni, classe 1949, già presidente della Camera di Commercio di Belluno e del Centro Estero del Veneto, direttore generale e consigliere delegato di Veneto Promozione e vicepresidente di Confcommercio Belluno, attualmente è presidente di Doglioni srl e di Dollone srl, oltre che brand ambassador per Arrigo Cipriani di una linea di bevande e occhiali.

«Questa mia presidenza durerà per un unico mandato – commenta il neo presidente di Confcommercio Belluno -. L’obiettivo principale del mio lavoro vuole essere quello di arrivare alla formazione di un gruppo di giovani che dovranno essere i nuovi attori negli anni futuri dell’associazione.»

«Sarà creato anche un tavolo permanente di dialogo tra il Consiglio e tutti i soci – dice ancora Doglioni -. Si tratterà di un gruppo allargato che dovrà prendere decisioni sia di gestione interna sia di indirizzo politico e che dovrà lavorare per far tornare con decisione la nostra associazione un soggetto autorevole nei confronti dei centri di potere locali e nazionali.»

«Urgente – prosegue il neo presidente - è individuare strategie innovative per il settore turistico, settore che non è fatto solamente di alberghi e ristoranti ma di tutte le piccole realtà commerciali che operano in montagna, realtà delle quali sempre più dovrà essere riconosciuto il valore sociale oltre che economico.»
«Opportuno sarà pure cercare una sede di proprietà dell’associazione in centro a Belluno– conclude Paolo Doglioni -. Una sede che diventi la casa dell’associazione, ospitando anche i servizi, la formazione, i fidi.»


(Comunicato stampa Confcommercio Belluno)

24/06/2014 - Redazione


Voci di Cortina