logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Federico Ghezze: atleta ampezzano alle Universiadi di Trento

Già da tempo è tornato l'inverno e, insieme ad esso, sono tornate le grandi competizioni mondiali invernali. Lo scorso dicembre, più esattamente tra l'11 e il 23, in Trentino si sono tenute le ventiseiesime Universiadi Invernali. Tra gli atleti italiani in gara c'era anche l'ampezzano Federico Ghezze che abbiamo incontrato per scoprire di più su di lui, sulla sua esperienza e sulla sua carriera agonistica.

Federico, iniziamo con una domanda semplice, come ti sei avvicinato allo snowboard?

Ho iniziato circa a dieci anni. Prima ero uno "sciatore" ma poi, anche grazie a Denis Costantini, mi sono avvicinato a questa magnifica disciplina che è lo snowboard portandomi dalle gare regionali fino alla Coppa Europa una cui tappa si tiene sulle nevi del Faloria.

Da quanti anni pratichi lo snowboard?
In totale sono ormai tredici anni che "surfo" le nevi di tutte le Alpi e non solo. Inoltre, per sei di questi anni sono stato un'atleta dello Snowboard Club Cortina.

Qual è stata la gara più emozionante della tua carriera fino ad oggi?
Se devo essere sincero, la gara più emozionante della mia intera carriera è stata quella che ho corso alle Universiadi. Anzi, vi dirò di più, sono stati i giorni più emozionanti della mia vita.

Quale è stato, invece, il tuo miglior risultato?
Il mio miglior piazzamento in carriera è stato sulle nevi francesi di Chamonix. La gara era una Fis Race dove ho ottenuto il secondo posto assoluto e il primo posto nella categoria Juniores.

Tornando alle Universiadi: l'iscrizione presso quale ateneo e, naturalmente, presso quale facoltà ti ha permesso l'accesso a queste competizioni?
Sono iscritto al terzo anno di Ingegneria dell'Energia presso l'Università di Padova e, sperando vada tutto per il verso giusto, dovrei laurearmi entro quest'anno.

Quali emozioni hai provato, nonostante il risultato, a gareggiare come atleta italiano alle Universiadi?
Visto il tempo con il quale mi ero qualificato agli ottavi avrei dovuto passare tranquillamente la prima batteria ma, purtroppo, non è andata così.
Anche se mi sarei potuto garantire un buon piazzamento, sono molto soddisfatto del risultato e mi porto a casa un sacco di bei ricordi: dall'ambiente straordinario alle amicizie internazionali che ricorderò a lungo e che cercherò di coltivare il più possibile.

Quali prospettive hai per il futuro?
Innanzitutto mi piacerebbe terminare il mio corso di Laurea Triennale. Poi, se devo essere sincero, partecipare alle Universiadi di Granada, nel 2015, sarebbe un'esperienza davvero unica. Ci spero tanto…

Chi ti senti di ringraziare per dove sei arrivato oggi?
Sicuramente un ringraziamento speciale va agli "sponsor" mamma e papà. Per quel che riguarda il lato prettamente agonistico, ma anche umano, il più grande grazie lo rivolgo a Denis Costantini, senza la cui passione e dedizione allo sport non sarei mai riuscito a raggiungere questi risultati; grazie a lui ho vissuto esperienze fantastiche e momenti unici e indimenticabili.

Ringraziamo Federico e gli facciamo un grosso in bocca al lupo per il suo futuro, in qualsiasi ambito, dallo sport all' istruzione.

nome: Federico
cognome: Ghezze
data di nascita: 5/12/1990
luogo di nascita: Pieve di Cadore
Squadra Agonistica:Snowboard Club Cortina

01/01/2014 - Giacomo Giorgi

Pubblicato sul giornale n. 116 - Gennaio 2014


Voci di Cortina