logo Voci di Cortina
Cassa Rurale Cortina Cooperativa Cortina


Un Mondiale all'insegna dell'ecosostenibilità

Mezzi pubblici gratuiti da tutta Italia, niente colate di cemento e mille volontari in azione, Cortina 2019 scommette sulla sostenibilità

Un Multiparty agreement tra Consiglio dei Ministri, Regione Veneto, Comune di Cortina d'Ampezzo, CONI e FISI per un progetto di candidatura di Cortina d'Ampezzo ai Mondiali di sci del 2019 ecosostenibile, con mezzi pubblici gratuiti da tutta Italia, niente colate di cemento e mille volontari in azione.

In vista dell'assegnazione a giugno dei Mondiali di sci alpino del 2019, il presidente del Comitato Enrico Valle torna a parlare di un «Mondiale a misura d'uomo, incentrato sul coinvolgimento di mille giovani volontari e sulla crescita di una squadra di altrettanto giovani professionisti che da anni studiano e si impegnano per  ospitare l'evento».

«Il Mondiale non sarà solo una vetrina per lo sport italiano e le Dolomiti», spiega Valle «ma anche l'occasione di mediare, attraverso un evento sportivo internazionale, la cultura di uno sviluppo e di un tenore di vita benefico e sostenibile. Niente colate di cemento o cattedrali nel deserto» assicura «ma interventi su piste e strutture sportive che rimarranno come eredità nel futuro».

Un Mondiale "verde", insomma, sia per quanto riguarda le infrastrutture, sia per quanto riguarda i trasporti, che saranno gratuiti per tutti i mezzi pubblici, diretti a Cortina d'Ampezzo e per la durata di 24 ore da tutta Italia, in occasione delle giornate di gara dei Campionati del Mondo.

Con l'occasione verrà istituito anche il progetto "Campionati del Mondo fly-in" che prevedrà navette gratuite dagli aeroporti di Venezia e Treviso verso Cortina, per spettatori e media che arriveranno dall'estero. Inoltre, il progetto "Mondiali per la gioventù" prevede pacchetti di settimane bianche a prezzo agevolato a Cortina e nelle Dolomiti per ragazzi di età compresa tra i 14 ed i 18 anni oltreché con una campagna volta a favorire e incrementare il  tesseramento FISI.

Tutti punti racchiusi nel Multiparty agreement, un documento firmato da Consiglio dei Ministri, Regione Veneto, Comune di Cortina d'Ampezzo, CONI e FISI che vincola le parti a perseguire obiettivi comuni al fine di conquistare i Mondiali 2019. Il Multiparty agreement contiene, inoltre, un protocollo locale firmato dalle categorie economiche e sociali di Cortina, tra le quali figurano l'Associazione albergatori, il Consorzio esercenti impianti a fune, l'ASCOM, l'Associazione artigiani, l'APPIA, il Consorzio di promozione turistica Cortina Turismo, gli istituti scolastici di Cortina d'Ampezzo, i Sestieri d'Ampezzo, l'Uld'A, e le scuole di sci Cortina, Azzurra, Cristallo e Dolomiti. Il tutto con il supporto e l'attiva collaborazione di Confindustria Belluno.

«Questi documenti - afferma Valle - sono un altro punto a favore di Cortina: dimostrano il sostegno di tutti i livelli istituzionali al progetto, ma anche un altro aspetto molto importante per la Federazione internazionale, ovvero il progetto di una Comunità che non si siede sugli allori ma ravvisa nei Mondiali un'occasione per crescere. Sportivamente e culturalmente. Per questo la candidatura di Cortina è tanto forte, ed  è il momento di crederci fino in fondo» ha concluso.

26/03/2014 - Marina Menardi


Voci di Cortina